Budapest, il cuore della Mitteleuropa

in viaggio con Marco Mazzetti in Ungheria
torna alla mappa

Milano Malpensa. Seduti in un tavolino di Burger King io, Albertino e il Tapiro chiacchieriamo su Budapest, su quello che troveremo là, sperando di divertirci in questi quattro giorni di breve vacanza che ci siamo concessi in un inizio d'agosto assolato del 2000. Il Tapiro si rovescia su jeans e camicia un bicchiere intero di Pepsi Cola: è solamente l'inizio.
Da sempre Budapest è stata definita "la piccola Parigi sul Danubio". Bene, condivido pienamente questa opinione: il via vai lungo i ponti sul Danubio, le vetrine dei negozi del centro sempre abbondanti di prodotti internazionali, gli alberghi pieni di turisti in ogni stagione, i concerti di musica rock che richiamano ragazzi da tutta Europa. Una città che sa trasformarsi: di giorno con i suoi monumenti, i suoi musei, le passeggiate lungo le vie dello shopping, i caffè dove si respira il cuore dello spirito borghese mitteleuropeo... di notte con le sue discoteche, i night-club, i bar affollati, i ristoranti sul Danubio.
L'area più significativa della città è ovviamente quella del centro, suddiviso dal Danubio nelle due aree di Buda e Pest. Starà nella curiosità di ciascuno scoprire, a lato dei monumenti più celebri, le vie più suggestive e gli edifici pieni di atmosfera.La capitale dell’Ungheria, da sempre una delle città più amate

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook